Top 10 Annunci E3 2017

L’E3 2017 si è concluso, lasciando forse più malcotento che entusiasmo qui al Bar Sagat, tra conferenze totalmente inutili e altre salvatesi per il rotto della cuffia con qualche titolo mostrato alla fine, siamo riusciti a stilare una personalissima top di quelli che potrebbero essere i titoli più promettenti tra quelli presentati.

10. Spiderman

Dopo un anno dal suo annuncio, il nuovo Spiderman di Insomniac Games si presenta al pubblico dell’E3 con una demo che se per una metà ci ha stupito, sprattutto durante la fase in cui abbiamo potuto capire finalmente qualcosa sul Combat System, il quale sembra prendere a piene mani dalla serie di Batman Arkham, molto più gradevole di quanto ci aspettassimo da un gioco su Spiderman, dall’altra ha sollevato più di qualche dubbio dovuto soprattutto a un uso eccessivo di QTE che potrebbero risultare invasivi e rischiano di  spezzare troppo il ritmo di gioco. Basandoci su questi nostri sentimenti contrastanti abbiamo deciso l’attuale posto nelle nostre preferenze, forse senza la parte riempita di Quick Time Event avrebbe guadagnato qualche posizione, per il resto noi ci aspettiamo un buon titolo basato sull’Uomo Ragno, sicuramente superiore al lungo filone di tie in sviluppato da Activision. La grandezza e l’investimento economico del progetto sono evidenti e per Sony potrebbe trattarsi di una vera e propra Killer App del  2018. Noi del Bar Sagat stiamo attendendo pazientemente un possibile reveal di una data di uscita puntando l’attenzione al Playstation Experience di fine anno.


9. Dragon Ball Fighter Z

Tra gli altri nomi grossi di questo E3 è stato presentato, un po’ a sorpresa, un nuovo picchiaduro su Dragonball Z che finalmente si propone di essere “serio” e “competitivo” per lo meno nelle intenzioni visto il team di sviluppo, gli Arc System Works, famosi per la serie Guilty Gear o BlazBlue e, per restare in tema di anime, creatori di quell’Hokuto no Ken su Ps2 che ha fatto parlare di sé per la sua qualità. Questo Dragonball è un beat em up abbastanza classico che propone un 3 vs 3 e che dal punto di vista visivo è senza ombra di dubbio splendido e sembra riproporre ogni caratteristica dell’anime da cui trae ispirazione. Le meccaniche sembrano riprese dai precedenti lavori Arc System Works anche se si è parlato di uno snellimento per renderlo più user friendly pur mantenendo un certo grado di tecnicismi. Le premesse per il miglior gioco di Dragonball ci sono tutte, lo aspettiamo al varco.


8. God of War

Sul palco Sony è stato mostrato un interessante gameplay-trailer del nuovo God of War, il cambiamento nella struttura di gioco sembra aver dato i suoi frutti, questa svecchiata del brand secondo il nostro parere era essenziale per rilanciarlo al grande pubblico. In questo capitolo avremo il figlio di Kratos come compagno di avventura e la parte narrativa sembra essere davvero un punto centrale, più che nei precedenti capitoli. Il combat system, seppur rinnovato, sembra mantenere a grandi linee la struttura tipica della saga, senza gettare alle ortiche quanto fatto finora nei capitoli precedenti, nonostante il cambio di inquadratura e l’apparente mancanza del salto che però non sembra aver intaccato il dinamismo degli scontri, insomma è probabile che i fan di vecchia data si trovino subito a proprio agio una volta preso in mano il controller. Ci aspettavamo l’annuncio di una data di uscita prevista per la fine dell’anno corrente, purtroppo Sony ci ha lasciato con l’amaro in bocca quando ha annunciato l’arrivo del gioco per un generico “early 2018”


7. Sea of Thieves

Sea of Thieves, il sandbox cartoon a tema piratesco sviluppato da Rare in esclusiva Microsoft, visto già all’E3 2016, si ripresenta quest’anno con un nuovo gameplay trailer che mostra alcune delle attività che si potranno affrontare durante il gioco. Sea of Thieves è, da ciò che abbiamo potuto constatare dai contenuti mostrati, un gioco coop online in cui il fulcro sarà l’esplorazione in mondo aperto, sarà possibile andare a caccia di tesori insieme ad una ciurma formata da altri player e, a detta degli sviluppatori, ci saranno anche eventi a tempo limitato a cui partecipare che daranno delle ricompense uniche. Nel video mostrato all’E3 inoltre si è visto che i giocatori, oltre a dover affrontare i mob gestiti dall’IA, potrebbero essere attaccati da un’altra nave di pirati, probabilmente altri player, quindi si presume ci sia anche un PvP. Ancora non è stato spiegato come funzionerà il tutto ma l’idea abbastanza originale unita ad una realizzazione che sembra impeccabile danno adito ad una curiosità non indifferente, potrebbe essere il titolo più divertente dell’E3 come un totale flop, prendete questa posizione come una scommessa, noi ovviamente puntiamo a favore.


6. Metroid Prime 4

Il ritorno di Samus su console N è stato per noi un momento catartico. Nonostante non sia stato mostrato nulla, basta la promessa che il gioco resterà canonico per farci ben sperare. Il brand, nato ben 14 anni fa su Gamecube, torna su Switch, sperando che ci possa regalare la solita avventura in prima persona arricchita da un sonoro unico ed inimitabile e da un concetto di Lore gigantesco.


5. Monster Hunter World

Monster Hunter World si annuncia come un capitolo che apporterà diverse novità alla saga: in primis, la possibilità di non essere costretti a reclutare compagni neccessariamente dalla lobby; adesso i cacciatori potranno essere richiamati anche durante la missione. Si aggiunge anche la possibilità di poter vedere due mostri lottare fra loro, una feature che potrebbe dare un risvolto ancora più strategico ad una saga che aveva bisogno di una ventata d’innovazione. La premessa sarebbe anche quella di dare più importanza all’environment, con tanto di possibilità di mimetizzazione. Siamo abbastanza fiduciosi per il momento.


4. Anthem

Durante la conferenza Microsoft Bioware presenta Anthem, una nuova IP che sembra avere un ottimo potenziale. Nel gioco saremo dei Freelancer con il compito di esplorare un mondo ignoto in stato primordiale in cui la civiltà non ha ancora messo piede e lo faremo con delle esotute altamente personalizzabili capaci di volare, come abbiamo visto durante il videogameplay di presentazione, di arrampicarsi e correre a velocità elevate, inoltre le tute saranno dotate di armi da fuoco. Anthem sarà un’avventura giocabile in multiplayer coop con un gruppo di massimo 4 giocatori e durante le missioni potremmo imbatterci in eventi naturali casuali come la tempesta vista nel suddetto video. Insomma, Anthem mette tanta carne al fuoco già fin dalla sua prima apparizione e con tutto ciò unito ad un comparto tecnico che, prestando fede a ciò che abbiamo visto, ha dell’incredibile, risulta davvero difficile non trovarlo in ogni classifica dedicata a questo E3.


3. Wolfenstein II: The New Colossus

L’E3 2017 ha visto il ritorno anche di Wolfenstein, nella fattispecie il seguito di The New Order. Nonostante si credesse che con la fine di TNO si fosse conclusa la guerra e con lei anche la serie di Wolfenstein, nel trailer di annuncio ci viene mostrato che non è assolutamente così. La morte del generale Strasse (“Deathshead” per gli amici) non ha arrestato il dominio tedesco sul mondo e in questo sequel il redivivo blazkowicz dovrà tornare in America e combattere i nazisti sul suo suolo natio. La realtà alternativa in cui i nazisti hanno vinto la seconda guerra mondiale è ancora interessante e ci dà modo di osservare e combattere i nazisti in questo futuro distopico anche grazie alle solite trovate fuori di testa e altamente casiniste del team di sviluppo Machinegames. Abbiamo avuto modo di vedere delle sequenze (iniziali) in cui dovremo comandare il nostro eroe su una sedia a rotelle oppure con la corazza speciale già vista in TNO; gli sviluppatori hanno inoltre aggiunto la possibilità di fare “doppia arma” mischiando qualsiasi arma del gioco, proprio all’insegna della caciara assoluta: Wolfenstein 2 promette di far faville.


2. Super Mario Odissey

Prima di questo E3 Odissey ci aveva già catturato con un breve trailer in cui venivano mostrate alcune location, tra cui l’ispiratissima sezione messicana, e venivano introdotte alcune delle novità apportate dal cappello: la possibilità di lanciarlo per raccogliere le iconiche monetine o usarlo come piattaforma aggiuntiva. Allo spotlight viene introdotta un’altra meccanica resa possibile grazie al cappello che da finalmente una spiegazione ai due occhi che appaiono alla fine del suddetto trailer: lanciando il cappello sui nemici sarà possibile possederli e impersonarli, una sorta di mimic che dona possibilità aggiuntive per risolvere le varie sezioni di gioco; l’unica perplessità è data forse dalla location cittadina, un po’ fuori luogo e stilisticamente poco coerente con il resto del gioco. In definitiva, Nintendo ha sganciato una bomba: siamo certi che farà un bel botto.


1. The Evil Within 2

A questo E3 è finalmente arrivato l’annuncio di The Evil Within 2, un annuncio che molti si aspettavano; alla conferenza E3 di Bethesda è stato mostrato un trailer dapprima in CG in cui Juli Kidman, la coprotagonista del primo TEW, ci introduce la storyline, successivamente abbiamo potuto apprezzare un altro trailer con varie fasi di gameplay. Nuovamente nei panni di Sebastian Castellanos dovremo tornare nello STEM che ci porterà in una città immaginaria chiamata Union; questa volta però, invece di Ruvik, il fulcro dello STEM sarà Lily, la giovane figlia di Sebastian che credeva morta in un incendio. Mikami in questo nuovo capitolo è produttore esecutivo, lasciando la direzione a John Johanas, suo “allievo” che avevamo già visto al lavoro nel primo TEW e alla direzione dei due DLC “The Assignment” e “The Consequence”. Con un pedigree così importante è lecito aspettarsi un capolavoro per lo meno a livello del predecessore.

 

Questa è la nostra classifica tra gli annunci più apprezzati di quest’anno, qual è la vostra top?  Scrivetela nei commenti.

Lascia un commento