L’E3 2017 al Bar Sagat

Manca pochissimo all’apertura dell’E3 2017, la più importante fiera del settore videoludico nel mondo, essa si svolge nella città Californiana di Los Angeles e ogni anno converge l’attenzione di milioni di videogiocatori. La fiera sarà aperta al pubblico dal 13 al 15 giugno con sede al Los Angeles Convention Center, inoltre, come ben sappiamo, nei giorni antecedenti i grossi publisher sfrutteranno l’imponente vetrina losangelina per presentare le loro novità per i prossimi anni.

Quest’anno avremo ben 7 conferenze nelle quali quasi certamente, oltre alla presentazione di titoli già conosciuti dal pubblico come il nuovo God of War o Super Mario Odissey (di cui ci si aspetta un primo corposo gameplay), avremo senz’altro nuovi e interessanti annunci. A differenza degli anni passati però le varie conferenze non saranno tutte con orario ravvicinato come eravamo abituati ma diluite in più giorni a partire dal 10 fino ad arrivare al 13 giugno.

 

Le conferenze avverranno nei seguenti giorni e orari(italiani):

 

In questo speciale qui al BarSagat cercheremo di delineare quello che sarà il possibile andazzo delle varie conferenze, prendendo in considerazione ciò che già sappiamo con l’aggiunta  di qualche personalissima previsione su ciò che potremmo vedere alla prossima fiera più attesa da qualsiasi videogiocatore, buona lettura.

 

Conferenza EA

 

Electronic Arts quest’anno ha diversi titoli ufficialmente confermati per l’evento nella sua lineup:  Star Wars Battlefront II, FIFA 18, Madden NFL 18, NBA Live 18, Need for Speed: Payback (che ricordiamo essere stato presentato qualche giorno fa con un trailer), The Sims Mobile, The Sims 4, e l’espansione di Battlefield 1; noi del Bar ci aspettiamo inoltre nuove informazioni, magari con qualche trailer in-game dei due nuovi Action-Adventure legati all’universo di Star Wars in sviluppo presso Visceral Games e Respawn Entertaiment. Chissà se nel frattempo Bioware vorrà uscire finalmente allo scoperto e mostrare al mondo la loro nuova IP di cui da tempo si vocifera essere in sviluppo, molto più verosimile invece l’annuncio di un nuovo capitolo di Dragon Age da parte loro.

Conferenza Microsoft

 

Ebbene, arriviamo a quella che secondo noi sarà una delle conferenze con il più alto tasso di annunci di questo E3, Microsoft questa volta deve darci dentro e presentare un buon numero di esclusive, data la povertà attuale del parco titoli in uscita su Xbox; prendendo inoltre atto dell’imminente lancio di Xbox Scorpio, che quasi certamente monopolizzerà l’attenzione dei videogiocatori che seguono l’evento Microsoft, dovrà fare in modo che sia accompagnata anche da buon numero di titoli tripla A durante la sua presentazione al pubblico. La casa di Redmond nei giorni scorsi ha confermato l’assenza all’evento sia di un nuovo Halo sia di un nuovo capitolo di Gears of War e dopo la cancellazione di Scalebound il quadro attuale sembrerebbe essere davvero poco rassicurante, gli unici 4 titoli in esclusiva sicuramente presenti saranno: la nuova IP di Rare a tema piratesco Sea of Thieves, Crackdown 3, Forza Motorsport 7 e State of Decay 2; ecco perchè ci aspettiamo l’annuncio di diverse nuove proprietà intellettuali, magari qualcuna proveniente dalla stessa Rare che sembrerebbe avere in cantiere dell’altro oltre al sopracitato Sea of Thieves. La presenza all’evento di 343 Industries invece fa pensare alla presentazione di qualche espansione per Halo 5, data l’assenza confermata da Microsoft di un nuovo capitolo della serie. Per quanto riguarda i multipiattaforma è probabile che Rockstar Games scelga il palco Microsoft per rilasciare il primo gameplay di Red Dead Redemption 2, probabile anche la presenza di Far Cry 5, se il nuovo Assassin’s Creed sarà presente sul palco Sony.

Conferenza Bethesda

 

Bethesda per il suo terzo anno di fila si appresta a dare vita a una delle conferenze più interessanti dell’intera fiera, quest’anno il publisher ha anticipato tramite un immagine teaser l’arrivo di ben due nuovi titoli da annunciare a questo E3; i principali indiziati secondo noi potrebbero essere il seguito di Wolfenstein The New Order e The Evil Within 2, due titoli da tempo rumoreggiati e attesi dai fan. Particolare attenzione va anche al rumor degli ultimi giorni che vorrebbe Bethesda al lavoro su un nuovo RPG a tema spaziale denominato Starfield, sarebbe davvero una graditissima sorpresa nel caso venisse confermato. Poi ci sono coloro che attendono impazientemente l’annuncio di The Elder Scrolls VI; vogliamo sbilanciarci, in questo caso per noi ancora non è giunto il momento del suo annuncio, è più probabile che sarà presente, tramite qualche teaser, nel mese di dicembre ai VGA 2017 (come fu per Skyrim). I due titoli invece quasi sicuri della loro presenza saranno Prey, con l’annuncio e presentazione dei futuri DLC di cui aveva fatto cenno Arkane Studios tempo fa, e Quake Champions di cui ancora non è stata comunicata una data di uscita ufficiale.

PC Gaming Show

 

Il PC Gaming Show di quest’anno vedrà la presenza di nomi importanti come Bohemia Interactive, CygamesTripwire Interactive e tanti altri. Non mancheranno annunci a sorpresa sia nel panorama Tripla A che nel mondo degli Indie games, l’attenzione sarà rivolta anche alle novità hardware. Quasi con certezza vi sarà la presenza di Cloud Imperium Games con il suo progetto ultra-milionario Star Citizen su cui aleggia da tempo un aura di scetticismo sulle sue reali possibilità rispetto alle promesse fatte dagli sviluppatori durante tutti questi anni di sviluppo. Valve infine potrebbe riservarci qualche bella sorpresa chissà, incrociamo le dita.

 

Conferenza Ubisoft

 

Nei giorni scorsi Ubisoft ha pubblicato un video in riferimento alla loro conferenza pre-E3, nel video in questione è stata confermata la presenza all’evento di  Far Cry 5, The Crew 2, South Park Scontri Di-Retti e del nuovo capitolo di Assassin’s Creed, le informazioni leakate da tempo in rete sul conto di quest’ultimo hanno instillato davvero tantissima curiosità e speranza nei cuori dei fan della storica saga degli Assassini. La software house ha inoltre fatto intendere che saranno presentati nuovi inediti progetti, presumibilmente nuove IP tra cui figurerà il tanto rumoreggiato crossover  Mario + Rabbids Kingdom Battle un RPG in esclusiva per Nintendo Switch. Noi del Bar puntiamo anche sulla presentazione di un nuovo gioco orientato sul multiplayer competitivo/cooperativo, ci basiamo su delle dichiarazioni rilasciate recentemente da parte di Ubisoft e sulla direzione intrapresa negli ultimi anni: partendo da The Division fino ad arrivare a For Honor e Ghost Recon Wildlands. Peccato infine per l’assenza sul palco di Beyond Good and Evil 2, come è stato confermato dallo stesso Michel Ancel giorni fa, dovremo attendere ancora un po’ prima di rivedere all’opera la nostra reporter Jade.

Conferenza Sony

 

Qui abbiamo davvero tantissima carne al fuoco, partendo da ciò che è stato confermato ufficialmente da Sony, possiamo dire che saranno presenti in pompa magna i vari God of War, Spiderman di Insomniac Games, Days Gone, Gran Turismo Sport, Detroit Become Human di Quantic Dream, Uncharted: L’Eredità Perduta e Knack 2. Purtroppo di questa lista non farà parte il tanto atteso nuovo progetto di Hideo Kojima, ossia Death Stranding, il game designer ha annunciato recentemente su Twitter che il titolo non sarà presente all’evento, ma sappiamo anche che Kojima ci ha abituato a degli scherzetti in passato, quindi non si sa mai. Il presidente di Sony Entertainment America, Shawn Layden, ha inoltre confermato tramite un intervista che sarà dedicato molto spazio ai giochi giapponesi, la prima software house che ci viene in mente in tal senso è FromSoftware che potrebbe presentare sul palco un Bloodborne 2 o addirittura una nuovissima IP di cui nei giorni scorsi sono circolate sul web delle presunte informazioni leakate da un insider, il gioco si dovrebbe chiamare Phantom Wail, con alla base del gameplay un combat system basato sulle arti marziali e un’ambientazione maya/azteca. Ha destato molto scalpore anche la voce su un presunto Monster Hunter 5 annunciato su PS4 proprio all’E3 di quest’anno, noi ci crediamo poco, dato il grande successo che il titolo ha riscosso negli anni su console portatili Nintendo, la mossa di Capcom sarebbe alquanto strana. Ci sbilanciamo invece sulla presenza di Sucker Punch e sulla presentazione di un loro nuovo titolo, gli sviluppatori statunitensi non sono più sotto luce dei riflettori da diversi anni e questo è il momento giusto di ripresentarsi in grande stile. The Last of Us parte II potrebbe essere presente con una breve apparizione ma non è detto, dato che gli sviluppatori hanno fatto sapere recentemente che ancora i lavori si trovano in alto mare. Poi che altro potrà riservarci E3 Conference di Sony ? Un Devil May Cry 5 ? Il ritorno di Deep Down ? O magari la presentazione di una nuova console portatile ? Gli argomenti su cui speculare non mancano di certo, non ci resta che attendere con impazienza il 13 giugno.

 

Nintendo Spotlight

 

La casa di Kyoto quest’anno avrà inizialmente uno slot di 30 minuti chiamato Nintendo Spotlight che sarà quasi interamente incentrato sulla presentazione del nuovo Super Mario Odissey con trailer, gameplay e presumibilmente l’esatta data di uscita del titolo, in questo momento prevista per un generico periodo natalizio dell’anno corrente. Subito dopo avremo le consuete Nintendo Treehouse in cui verranno mostrati gameplay e trailer dei futuri titoli in uscita su 3DS e Switch, tra cui ARMS, Monster Hunter XX per Switch, Splatoon 2, Xenoblade Chronicles 2, Pokemon UltraSole e UltraLuna, Pokken Tournament DX e il quasi confermato Mario + Rabbids: Kingdom Battle. Nintendo però, oltre ai titoli già conosciuti, potrebbe riservare, a discapito delle previsioni generali, molte sorprese a questo E3 2017: Suda51 ha fatto intuire recentemente di essere a lavoro su No More Heroes 3 per Switch, potrebbe essere l’occasione giusta per annunciarlo, o potremmo vedere il tanto rumoreggiato Pokemon Stella che dovrebbe essere in sviluppo per la neonata console Nintendo, chissà se vedremo addirittura un nuovo Metroid o Captain Toad 2, ma questi ultimi sono più nostre speranze che veri e propri pronostici.

Lascia un commento